Menu Chiudi

Migliorare la pagina contatti

Ti sei mai chiesto se la pagina web Contatti della tua attività è abbastanza chiara e fornisce tutte le informazioni utili? Sembra scontato ma la pagina Contatti non è sempre organizzata nel migliore nei modi e, cosa ben peggiore, non riporta dati aggiornati. Di seguito troverai alcune regole utili per rendere la tua azienda visibile agli occhi del cliente.

Poche informazioni ma buone

È la prima regola, non inserire troppe informazioni nella pagina “contatti”, c’è il rischio di confondere l’utente con dati inutili. In questo caso il detto “pochi ma buoni” calza a pennello, inserisci solo i dati essenziali e fai in modo che il punto di contatto che ritieni più importante risulti ben visibile (ad esempio l’indirizzo e-mail). Vediamo nel dettaglio quali sono le informazioni consigliate.

Indirizzo

Inserisci via, numero civico, cap, città e provincia della sede della tua azienda. Questo vale non solo per le attività commerciali a contatto con il pubblico ma anche per le company che producono servizi. L’indirizzo è il segno che l’azienda esiste e non ha nulla da nascondere. Il consiglio è di integrare una mappa o le indicazioni stradali, è possibile farlo gratuitamente con Google da questo indirizzo. Puoi scegliere se mostrare Un luogo, un’attività o un indirizzo; una ricerca di indicazioni stradali o un’immagine Street View.

e-Mail

La e-mail è uno degli strumenti che consentono all’utente di comunicare con l’azienda in modo diretto. Il cliente può esporre la domanda dettagliatamente, inserendo anche dati privati (che non può o non vuole comunicare sulle pagine social). Lato azienda, con l’e-mail, è possibile dare una risposta precisa e personalizzata che di certo soddisferà le aspettative del cliente. Il consiglio che ci sentiamo di darti riguarda la velocità di risposta. È vero che occorre spendere del tempo per scrivere una e-mail personalizzata, ma è anche vero che in caso di lunghe attese il cliente potrebbe andare dalla concorrenza. 

Numero di telefono

Per il cliente, parlare con un operatore, è sempre di fondamentale importanza, che si tratti di una piccola informazione o di un problema un po’ complicato. Inserire nella pagina “contatti” un numero di telefono tranquillizza l’utente e fa aumentare la fiducia nei tuoi confronti. Con il contatto telefonico l’azienda è pronta al dialogo e (anche) alle critiche, ed è un gesto molto apprezzato dai clienti. Il consiglio che ti diamo è l’attivazione del numero verde, aumenta sensibilmente il livello di fiducia e “premia” il cliente con la chiamata gratuita.

Profili social

Inserire i profili social come Facebook, Twitter, Instagram e Linkedin è un ottimo modo per creare fidelizzazione tra i clienti. Le persone che decideranno di seguirti verranno a conoscenza di eventuali promozioni e sconti che verranno pubblicati sulle tue pagine social.

Dati aggiornati

A cosa serve una perfetta pagina contatti se i dati presenti non sono aggiornati? A nulla, per questo motivo occorre cambiare le informazioni ogni volta che c’è un cambiamento in azienda. Hai cambiato sede? Ricorda di aggiornare l’indirizzo e il numero fisso se non vuoi che le chiamate dei clienti fidelizzati cadano nel vuoto. Facciamo un esempio pratico. Se possiedi un’attività commerciale e devi traslocare, allora non è un errore avvertire in anticipo i tuoi clienti del trasloco inserendo sulla pagina contatti “Dalla data – data – l’attività si trasferisce nella nuova sede – indirizzo nuova sede – .

Perché solo nella pagina “contatti”?

Perché limitarti a fornire i tuoi contatti solo sulla pagina “contatti”? Le persone che visitano il tuo sito internet vogliono comunicare con te, perché non inserire l’e-mail e il numero (meglio se numero verde) anche in home page o all’interno del footer? Rendi subito visibili queste informazioni, eviti così di spazientire l’utente e correre il rischio che esca dal sito.

Posted in Marketing